Un ciclo di sette cene storiche ispirate al genio di Leonardo – Al circolo Arci di Bonelle va in scena la cucina rinascimentale

Dalla cucina rinascimentale a quella popolare e contadina del XX secolo. “A cena con Leonardo” è un progetto pensato in occasione dei 500 anni dalla morte del genio di Vinci, il cui anniversario si celebra nel 2019.

Il ciclo di sette cene ispirate al periodo rinascimentale è anche il modo con cui la “Compagnia Bonellina del Paiolo” – promossa dal Circolo Arci di Bonelle in occasione di “Pistoia capitale Italiana della Cultura 2017” – porta avanti il saporito progetto dei Giovedì di gran gusto e piccole storie, che vede protagoniste 4 squadre di volontari, i Crucci, che si sfidano a colpi di ricette della cucina popolare.

“A cena con Leonardo” è un ciclo che si propone di compiere un percorso gastronomico, storico e culturale attraverso il mutamento del gusto e del modo di cucinare dal Rinascimento ai giorni nostri. A ispirarlo, proprio il Genio eclettico di Vinci, che nei suoi studi si è occupato anche di alimentazione e di cucina.

L’iniziativa, corredata anche da una mostra di disegni realizzati dai bambini delle scuole elementari e dall’esposizione di modelli di macchine di Leonardo dedicate alla cucina e all’agricoltura, ha l’ambizione di far sentire ai pistoiesi la vicinanza “culturale” e “spaziale” di uno dei più grandi geni dell’umanità, fornendo al tempo stesso un piccolo contributo alla nostra città a proseguire nel suo riposizionamento internazionale quale meta turistica.

Dal 22 novembre, primo dei sette appuntamenti in calendario con cadenza mensile, la Compagnia del Paiolo di Bonelle vi dà appuntamento il 3 gennaio 2019, il 7 febbraio, il 21 marzo, l’11 aprile e il 2 maggio con grandi banchetti, atmosfera e costumi rinascimentali.

Il costo delle cene è di 13 euro. Il circolo Arci di Bonelle è in via Bonellina 235.