Si è svolta ieri – giovedì 23 maggio – la conferenza stampa di presentazione del progetto Artigiani del domani.
Promosso dall’associazione ARCI Madiba Onlus, in collaborazione con ARCI Pistoia e grazie al co-finanziamento del bando per la diffusione e l’accrescimento del civismo e del capitale sociale collettivo della Fondazione Carlo Marchi di Firenze, il progetto offrirà laboratori e workshop sulle professioni artigiane.
I destinatari del progetto sono i giovani italiani Neet (ragazze e ragazzi che non studiano e non lavorano) e cittadini stranieri richiedenti asilo. L’obiettivo è quello di offrire loro un supporto nel futuro inserimento lavorativo, attraverso la formazione manifatturiera e la trasmissione di conoscenze di mestieri nel campo dell’artigianato.

I primi laboratori a partire, dalla prima settimana di giugno, saranno quelli di falegnameria, serigrafia e ceramica. Dopo la pausa estiva partiranno anche quelli di calzoleria e panificazione.

Alla conferenza stampa di presentazione di “Artigiani del domani” sono intervenuti Sergio Chiostri, presidente della Fondazione Marchi, Silvia Bini, presidente del comitato provinciale Arci Pistoia, Alina Ibrahim, coordinatrice delle attività e Alberto Zinanni, vicepresidente di ARCI Madiba.

WhatsApp Image 2018-05-23 at 11.10.04

I laboratori, completamente gratuiti, si svolgeranno a Bottegone, nell’aula didattica al primo piano della sede Arci di via G. da Verrazzano 1/D.

Per informazioni sulle modalità di svolgimento dei corsi e per inviare la richiesta di iscrizione è necessario mandare una mail all’indirizzo selezioniarcimadiba@gmail.com.
La candidatura dovrà essere accompagnata da lettera di presentazione, curriculum vitae e indicazione della preferenza per il laboratorio da seguire.

 

[Photo by Clem Onojeghuo on Unsplash]