L’iniziativa di Avis Pistoia. Il 7 luglio torna la serata del dono. Ospite d’eccezione il cantautore Cristiano De André.

Giovedì 7 luglio torna a Pistoia “La Notte rossa”. L’evento organizzato da Avis, in collaborazione con Comune di Pistoia e associazione Blues in, e con il patrocinio della Regione Toscana.
Una manifestazione unica nel suo genere all’interno del panorama nazionale.

Giunta quest’anno alla sua quarta edizione, La Notte rossa – che rientra nel calendario di eventi del Pistoia Festival organizzato dal Comune – avrà un ospite d’eccezione. E’ il genovese Cristiano De André, figlio d’arte di Fabrizio, che farà tappa sul palco allestito in piazza del Duomo con il suo tour “De André canta De André”.
Un omaggio al padre scomparso, in occasione dei 50 anni dall’uscita del primo disco “Tutto Fabrizio De André”.
Album che conteneva canzoni come “La guerra di Piero”, “Via del Campo” e “Amore che vieni, amore che vai”.

La Notte rossa è l’evento clou all’interno delle numerosissime iniziative che Avis Pistoia – presieduta da Igli Zannerini – con la preziosa collaborazione del gruppo Avis Giovani, organizza ogni anno. Ed è un evento che nasce dall’impegno e dalla passione dei volontari, con l’obiettivo di regalare alla città una serata diversa durante la quale, oltre al divertimento e allo svago, ci si possa soffermare anche a riflettere sull’importanza della donazione e dei valori che la contraddistinguono.

Non solo piazza del Duomo, però. Come nelle passate edizioni – che hanno visto salire sul palco Paolo Ruffini, Giobbe Covatta, Paolo Hendel e i Fratelli Toscani – anche tutto il resto del centro cittadino sarà coinvolto dalla festa, con numerosi eventi in vie e piazze vicine. Durante La Notte Rossa, infatti, è tutta la città a essere protagonista, perché l’obiettivo è quello di coinvolgere il maggior numero di persone. È anche in questo modo – recita la filosofia di Avis – che è possibile diffondere in maniera capillare la cultura della donazione del sangue, del plasma, del midollo osseo, del cordone ombelicale e degli organi.

ace 3E allora ecco che anche le vetrine dei negozi si riempiranno di palloncini e festoni di colore rosso, simbolo del dono, ma anche di locandine informative. Ogni negoziante sarà libero di allestire le proprie vetrine a tema, così come faranno anche bar e ristoranti del centro che, come ogni anno, apparecchiano banconi e tavolini con tovagliette Avis realizzate per l’occasione, contribuendo a rendere più magica l’atmosfera della serata. E quest’anno, per la prima volta, due nuove vie saranno protagoniste della Notte Rossa: via della Madonna e via Carratica.

Nel cuore del centro storico, tra via Cavour e via Buozzi, prenderà vita “La Via del Dono”, dove le associazioni Avis, Admo (donazione midollo osseo), Adisco (donazione cordone ombelicale), Aido (donazione organi, tessuti e cellule) e Ail (associazione italiana contro le leucemie) allestiranno i punti informativi con la presenza di volontari pronti a rispondere a domande e curiosità di chiunque sia interessato a saperne di più sui diversi tipi di donazione.

L’estate è un periodo particolarmente critico per la raccolta del sangue, e in quella dello scorso anno sono state registrate continue carenze.
E proprio per far fronte ai mesi estivi, Avis Pistoia ha ideato La Notte Rossa. Evento a coronamento di mesi di lavoro e impegno per promuovere la donazione e aumentare la squadra dei donatori. Persone che con un gesto semplice, gratuito, volontario, anonimo e generoso, impegnano qualche minuto del loro tempo per donare qualcosa di sé in favore di chi è meno fortunato.

Per conoscere meglio Avis e diventare donatore, puoi chiamare il numero 0573 23765 (dalle 8.30 alle 12.30) o visitare il sito www.avispistoia.it.

Avis Giovani, l’entusiasmo del dono

ace 1

Il gruppo Avis Giovani Pistoia nasce nel novembre del 2012 dall’impegno di Igli Zannerini e Marzia Pacini, presidente e segretario di Avis Comunale Pistoia. È stata loro, infatti, l’idea di individuare all’interno della squadra di giovani donatori un gruppo di ragazzi ai quali affidare l’impegno e l’entusiasmo di diffondere tra i loro coetanei l’importanza e i valori della donazione di sangue.

«Ci siamo trovati tutti a parlarne di fronte a una pizza – racconta Chiara Paoli, coordinatrice Avis Giovani – e così è nato il gruppo. Era il 22 novembre 2012. Dopo qualche settimana, abbiamo organizzato il primo evento. Un aperitivo al bar Giulia, grazie al quale abbiamo avuto modo di avvicinare ad Avis amici e conoscenti, stringendo tra di noi un bel legame».

Un gruppo affiatato, pieno di idee e instancabile che negli anni è cresciuto e ha realizzato numerosi eventi. Dagli aperitivi, alle cene per attirare l’attenzione dei giovani, alle serate a tema come la Piazzetta in Giallo. E’ la serata in cui, piazzetta dell’Ortaggio e i suoi locali, vengono allestiti con palloncini, festoni e tovagliette gialle, per sensibilizzare alla donazione del plasma e degli emoderivati.
Ma ci sono anche giornate all’insegna della cultura, con visite guidate alla città di Pistoia, e convegni rivolti ai ragazzi delle scuole superiori. Per finire con l’indispensabile contributo con cui i giovani di Avis collaborano alla realizzazione de La Notte rossa.

«Alcuni ragazzi, nel tempo, hanno lasciato il gruppo – racconta ancora Chiara – ma altri si sono aggiunti. E tutto questo ha permesso al gruppo giovani di mantenere sempre l’entusiasmo iniziale. Il legame con il consiglio di Avis Comunale Pistoia è molto stretto, perché operiamo fianco a fianco per un obiettivo comune: trovare sempre nuovi donatori! E allora via con i banchini informativi alle feste, alle sagre, nelle manifestazioni sportive e nei centri commerciali».

Per far parte del gruppo Avis Giovani basta avere un’età compresa tra i 16 e i 35 anni e il loro è un gioco di squadra creativo e stimolante, spinto da grande entusiasmo. «Anche se a volte l’impegno è faticoso – conclude Chiara – le gratificazioni che arrivano ripagano sempre del tempo e delle energie impiegati».

 

[Credit Photo: Gabriele Acerboni]